Home Page Image

Home Page Image



NON E’ SOLO IL FUOCO CHE BRUCIA

 


Ogni anno è elevato il numero di persone in Italia che si procura infortuni gravi fra le mura domestiche, ma è comunque vero che altrettanto elevato è il numero degli infortuni domestici a carico dei bambini causati, infortuni che sono dovuti quasi esclusivamente alla disattenzione dei grandi. In modo particolare uno degli infortuni più frequenti che colpiscono i bambini fra le mura domestiche spesso legato ad episodi di disattenzione degli adulti è rappresentato dalle ustioni. In due casi su tre, i bambini si ustionano a causa di liquidi caldi come il biberon riscaldato nel micro onde, le tazze di latte troppo caldo, l’acqua nella vasca da bagno bollente, pentole con acqua calda, etc ... I bambini che si ustionano, sono vittime di disattenzione da parte dei genitori e la qualità della loro vita può esser gravemente compromessa dalla gravità di questi incidenti. Le ustioni in un caso su tre procurano delle conseguenze di natura estetica, psichica e motoria. Attuando una serie di piccole attenzioni questi incidenti potrebbero essere ridotti drasticamente se non evitati del tutto. Fra le principali cautele da adottare ricordiamo che è molto importante:
• Tenere rivolto verso il muro il manico delle pentole mentre vengono riscaldate sui fornelli, in modo che il bambino non lo possa prendere.
• Tenere sotto osservazione i bambini mentre fanno la colazione..
• Verificare che la temperatura dei liquidi che vengono riscaldati nel micro onde non sia troppo elevata.
• Controllare sempre la temperatura dell’acqua per il bagno. Meglio iniziare a riempire la vasca con acqua fredda riscaldandola progressivamente.
• Non lasciare mai incustoditi recipienti riempiti con acqua bollente..
• Non accendere mai il barbecue con benzina o alcool o altre sostanze fortemente infiammabili
• Mettere fuori dalla portata dei bambini gli accendini ed i fiammiferi.
• Ricordarsi di proteggere le prese della corrente.
• Se si utilizzano fornelli elettrici ricordarsi che le piastre rimangono incandescenti per molto tempo dopo esser state spente.
• Evitare di lasciare i bambini incustoditi, mentre stazionano nella cucina.
• Non lasciar giocare i bambini con apparecchi pericolosi elettrodomestici, coltelli o taglienti in genere, sostanze chimiche ustionanti o causticanti.
• Avere un impianto elettrico a norma. Quando un adulto od un bambino si procura delle lesioni alle mani i presidi terapeutici, di primo intervento, sono praticabili, in urgenza, anche da personale non specializzato. Ricordiamo alcuni provvedimenti da attuare in emergenza in caso delle seguenti lesioni:
    
In presenza di una ferita da taglio alla mano è opportuno detergere accuratamente la zona di cute che è stata lesionata con un disinfettante e quindi applicare una medicazione di tipo modicamente compressivo.
   In caso di una ustione è necessario provocare un raffreddamento della parte traumatizzata e sarà possibile farlo mettendo la mano sotto acqua fredda corrente per 10/15 minuti.
   Se il trauma è stato così violento da procurare un’amputazione di parte della mano o di un dito è assolutamente necessario raccogliere il frammento amputato, metterlo in una garza possibilmente sterile, e quindi metterlo in un contenitore di plastica, nel quale riporremo anche un sacchetto chiuso contenete del ghiaccio. Quindi la mano andrà disinfettata e medicata con una medicazione compressiva, dopodiché ci si dovrà recare con urgenza presso il più vicino pronto soccorso avendo cura di tenere la mano ed il braccio in alto.
   Nel caso in cui l’amputazione sia invece incompleta, bisognerà aver cura di posizionare la mano ed il segmento subamputato su di una superficie rigida ed eseguire una medicazione modicamente compressiva al cui sopra bisognerà posizionare un sacchetto chiuso contenente del ghiaccio. Infine ricordarsi che in tutti questi casi sono assolutamente da evitare: cotone, laccio emostatico, mercuro cromo, alcool, tabacco e caffè.